Sportello Orientamento gratuito Numero verde 333 79 41 245
Corsi Personale ATA riconosciuti dal Miur

Graduatorie ATA 2024: quando escono e come funzionano

Consulta gratuitamente AteneiOnline

Contattaci per ricevere informazioni su Atenei e Corsi di Laurea

La graduatoria del personale ATA (Amministrativo, Tecnico e Ausiliario) rappresenta uno strumento fondamentale per la gestione delle risorse umane all’interno delle istituzioni scolastiche. Le graduatorie, ordinate secondo criteri specifici, determinano infatti l’ordine di priorità per le assunzioni, le supplenze e le progressioni di carriera per il personale non docente. Comprendere la struttura e il funzionamento della graduatoria ATA è essenziale per chi aspira a lavorare nel settore dell’educazione, offrendo una panoramica chiara sulle opportunità di impiego e sulle modalità di inserimento nel mondo scolastico.

In questa guida:

Cos'è la graduatoria ATA e come funziona

Le graduatorie ATA sono elenchi in cui i candidati vengono posizionati in base a specifici criteri, quali titoli di studio, esperienze professionali e formazioni aggiuntive. Queste liste sono utilizzate dalle scuole per coprire posti vacanti o temporaneamente disponibili per il personale ATA.

Periodicamente, il Ministero dell’Istruzione pubblica un bando per la raccolta delle domande di coloro che desiderano essere inseriti nelle graduatorie per il personale ATA. Il bando specifica i requisiti necessari per l’iscrizione, le modalità di presentazione della domanda e i termini per farlo.

Gli interessati devono compilare e presentare la loro domanda entro i termini stabiliti dal bando, solitamente attraverso una procedura online sul sito del Ministero o tramite le istanze online (POLIS). Le domande vengono valutate in base a criteri predefiniti che includono il possesso di specifici titoli di studio, certificazioni e l’esperienza lavorativa pregressa nel settore scolastico o in campi rilevanti. Ogni titolo o servizio rende diritto a un certo numero di punti.

Sulla base dei punteggi ottenuti, i candidati vengono inseriti in una graduatoria ATA. Esistono diverse graduatorie, tra cui la graduatoria di istituto di prima, seconda e terza fascia, a seconda dei criteri specifici di ogni fascia.

All’interno delle fasce ATA troviamo i seguenti profili:

  • Area A: Collaboratore scolastico
  • Area AS: Collaboratore scolastico addetto all’azienda agraria
  • Area AS: Assistente Amministrativo
  • Area AS: Assistente Tecnico
  • Area B: Cuoco
  • Area B: Infermiere
  • Area B: Guardarobiere
  • Area D: Direttore dei servizi generali ed amministrativi

Le scuole utilizzano queste graduatorie per coprire i posti vacanti o temporaneamente disponibili (ad esempio, per sostituzioni) nel personale ATA. La scelta dei candidati da assumere avviene in base alla loro posizione nella graduatoria ATA e alle esigenze specifiche della scuola.

Le graduatorie ATA vengono aggiornate periodicamente per consentire l’inserimento di nuovi candidati e l’aggiornamento dei punteggi per coloro che già vi figurano, in base a nuovi titoli di studio acquisiti o ulteriore esperienza lavorativa.

Graduatoria d'Istituto Personale ATA

Le graduatorie di circolo e di istituto sono quelle utilizzate per le supplenze a breve e lungo termine. Si dividono in tre fasce, ognuna con le sue specifiche modalità di valutazione dei titoli e delle esperienze professionali, determinando così la posizione nella graduatoria ATA da parte del candidato.

Graduatorie ATA Prima Fascia

Le graduatorie di Prima Fascia ATA sono conosciute anche come graduatorie provinciali permanenti (24 mesi). Si tratta di elenchi utilizzati per assegnare supplenze annuali o fino al termine dell’anno scolastico per posti non coperti dopo il 31 agosto. Questi elenchi includono personale ATA con almeno 24 mesi di servizio nelle scuole statali svolti negli ultimi 8 anni.

L’ordine nella graduatoria di prima fascia ATA dipende dal punteggio, basato su titoli di studio ed esperienza lavorativa. I candidati possono scegliere una sola provincia per l’iscrizione, e le graduatorie, di natura permanente, vengono aggiornate ogni anno per riflettere eventuali cambiamenti nei dati dei partecipanti.

Per accedere a questa graduatoria provinciale permanente ATA è necessario prendere parte al concorso ATA 24 mesi, il quale è annuale ed è bandito da ogni Ufficio Scolastico Regionale (USR). Un nuovo concorso è previsto per la primavera del 2024 ed è destinato all’aggiornamento delle graduatorie ATA di prima fascia per l’anno scolastico 2024/2025.

I candidati con 24 mesi di servizio possono partecipare al concorso per entrare nella graduatoria ATA 24 mesi. Coloro che sono già in una graduatoria di 24 mesi (anche se svolti non in maniera non continuativa) possono aggiornare il loro punteggio o i titoli di preferenza/riserva attraverso il concorso. Quest’ultimi devono essere già inseriti in graduatorie provinciali a esaurimento o per le supplenze, o in graduatorie di circolo o istituto di III fascia, sempre per lo stesso ruolo e nella stessa provincia per cui si concorre.

In ultimo, per accedere alla graduatoria interna ATA di prima fascia è indispensabile possedere i titoli di studio o professionali richiesti per il profilo di interesse.

Graduatoria Seconda Fascia ATA

La graduatoria ATA di seconda fascia ha portato alla creazione di liste provinciali a esaurimento per vari profili professionali quali assistente tecnico, amministrativo, cuoco, infermiere e guardarobiere. Queste liste sono utilizzate anche per l’aggiornamento delle graduatorie provinciali a esaurimento dei collaboratori scolastici (precedentemente noti come bidelli) e per gli addetti alle aziende agrarie.

Attualmente, la graduatoria di seconda fascia ATA è chiusa a nuovi inserimenti e di conseguenza non viene aggiornata, ma le graduatorie a esaurimento continuano ad essere impiegate per le supplenze quando i candidati nelle graduatorie di prima fascia ATA sono esauriti.

Graduatorie ATA Terza Fascia

Le graduatorie ATA di terza fascia sono liste triennali usate per selezionare supplenti temporanei nel sistema scolastico italiano, basate su domande online e titoli di studio dei candidati per vari profili professionali. I candidati sono ordinati per punteggio e possono indicare fino a 30 scuole per l’assegnazione.

Queste graduatorie ATA, aggiornate annualmente, servono a coprire assenze del personale o posti vacanti dopo il 31 dicembre. Le iscrizioni alla graduatoria di 3° fascia del personale ATA si aprono ogni tre anni.

I requisiti per la graduatoria ATA includono:

  • essere iscritti nelle graduatorie provinciali permanenti per almeno 24 mesi;
  • essere iscritti nelle graduatorie provinciali a esaurimento per vari ruoli (collaboratore scolastico, assistente amministrativo, assistente tecnico, cuoco, infermiere, guardarobiere), o negli elenchi provinciali ad esaurimento per addetto alle aziende agrarie;
  • essere già iscritti nelle graduatorie d’istituto del triennio precedente;
  • aver prestato servizio per almeno 30 giorni, anche non consecutivi, in ruoli compatibili con il profilo professionale per il quale si fa domanda.

Per partecipare al bando ATA di terza fascia i candidati devono soddisfare sia i requisiti generali per l’accesso al pubblico impiego, sia quelli specifici legati al titolo di studio necessario per il profilo professionale a cui si aspira. È fondamentale sottolineare che per questa fascia non è richiesta esperienza pregressa di lavoro nelle scuole.

Ricordiamo che dal 2024 per accedere alla graduatoria di terza fascia ATA sarà necessaria anche una certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale. Questo requisito si applica ai nuovi candidati, mentre non influisce sul personale ATA già appartenente ad altre fasce.

I candidati già inclusi nella graduatoria terza fascia personale ATA che non hanno mai lavorato e non possiedono tale certificazione perderanno automaticamente il loro posto. Tuttavia, coloro che sono già inseriti e hanno effettuato almeno un giorno di supplenza avranno un anno di tempo per acquisire la certificazione mancante.

Come titolo valido a questo scopo, è stata approvata la Certificazione EIPASS 7 Moduli Standard, in quanto è riconosciuta da Accredia.

Leggi anche: Certificazioni EIPASS riconosciute dal Miur, quali sono?

Graduatoria provinciale ATA

Le graduatorie provinciali ATA sono utilizzate per le assunzioni a tempo indeterminato nelle scuole. Queste sono suddivise in due tipologie principali: le graduatorie provinciali permanenti e le graduatorie provinciali a esaurimento.

L’accesso alle prime avviene tramite concorso per titoli, mentre per le seconde non è richiesta l’esperienza specifica nel profilo professionale.

Graduatoria provinciale permanente ATA

Per le graduatorie provinciali permanenti, l’accesso avviene attraverso un concorso basato esclusivamente sui titoli. Questi elenchi richiedono che i candidati abbiano maturato almeno 24 mesi di servizio, anche non consecutivi, nelle scuole statali nel profilo per il quale si concorre. Lo scopo principale di queste graduatorie è il conferimento di incarichi a tempo indeterminato, determinati annualmente per Decreto Ministeriale. Essere inseriti in queste graduatorie significa anche far parte delle graduatorie di circolo e d’Istituto di prima fascia.

Graduatoria provinciale ad esaurimento ATA

Le graduatorie e gli elenchi provinciali ad esaurimento sono utilizzati per assegnare supplenze annuali e temporanee fino al termine delle attività didattiche. L’inserimento in queste graduatorie implica anche l’appartenenza alle graduatorie di circolo e d’Istituto di seconda fascia.

Questi elenchi comprendono i seguenti ruoli: Collaboratori Scolastici, Assistenti Amministrativi, Assistenti Tecnici, Cuochi, Infermieri, Guardarobieri e Addetti alle aziende agrarie.

Corsi per graduatoria ATA

Come aumentare il punteggio nelle graduatorie ATA? È possibile incrementarlo partecipando a dei corsi di formazione specifici. La partecipazione a questi corsi per personale ATA rappresenta un’opportunità per i candidati di aumentare le proprie possibilità di selezione, specializzandosi in competenze richieste dal contesto scolastico.

Ecco quali sono le nostre proposte per salire di posizione nella graduatoria ATA:

Se hai bisogno di più info sui corsi per salire nella graduatoria ATA, contatta i nostri orientatori: ti basterà compilare il form presente in pagina per ricevere la tua consulenza gratuita il prima possibile.

Graduatorie ATA, quando escono?

L’apertura delle graduatorie ATA avviene secondo un calendario stabilito dal Ministero dell’Istruzione. Ma quando escono le graduatorie ATA, nello specifico? Di regola, l’aggiornamento delle graduatorie di istituto avviene ogni tre anni, mentre le modalità e i tempi per le graduatorie provinciali possono variare in base a specifiche necessità e bandi di concorso.

Anche l’aggiornamento della graduatoria ATA III Fascia avviene ogni tre anni, permettendo così l’inserimento di nuovi candidati e l’aggiornamento dei dati per chi è già in lista. L’ultimo aggiornamento è stato nel 2021, quindi il prossimo bando è previsto per il 2024.

 

Aumenta il tuo punteggio in graduatoria con Ateneionline:

  • Corsi riconosciuti dal MIUR
  • Valutazione del piano di studi
  • Agevolazioni esclusive
  • Iscrizione facilitata
  • Nessun costo aggiuntivo
Consulta i nostri esperti

Contattaci per ricevere gratuitamente informazioni su Corsi e Master per Docenti

Richiedi informazioni